26 ottobre ’19

Eccoci qui, in ripresa dopo una nottata complicata a causa di un virus… ma faccio schifo pure all’influenza e, per fortuna, mi dura meno di 24 ore.

Sono a casa oggi e mi sto godendo lo scorrere del tempo molto lento lasciando che le cose vadano come devono e che i pensieri le seguano con altrettanta calma.

Ho fatto un sogno, un sogno molto strano tanto strano da sembrare reale nonostante la sua assurdità. Mi sono svegliato con due frasi in testa e ho la certezza che è meglio stare così piuttosto che rincorrere una cosa che non esiste. “Sicura che domani non sarò una merda?!” questa una delle frasi emblematiche che mi hanno fatto capire quale andamento altalenante ha avuto la mia vita per un po’ di tempo. Pazzesco come alcune cose si radichino così in fondo da uscire anche nei sogni. Non ci avevo mai fatto caso ma, a dire il vero, era tantissimo che non sognavo cose di questo tipo quindi, molto probabilmente, sono stato colpito anche per questo.

Mi sono svegliato col sorriso nonostante i dolori fisici ed il poco sonno perchè quel che ho sognato è stato provvidenziale per capire che ho lasciato andare a dovere, che non ho bisogno di casini e che non voglio più sentirmi inadeguato ed aver paura di fare qualunque cosa perchè verrebbe distorta di sicuro. Quindi bene così.

Mi fa piacere vedere che, nonostante stia da solo, alcune persone si preoccupano per me. Anche solo la telefonata, un messaggio mi han fatto capire che attorno ci sono persone che del tempo per pensare a me lo trovano. BELLO!

Oggi sto studiando e leggendo molto. Cose diverse un po’ che mi servono per lavoro e un po’ legate alla mia passione. Negli ultimi due mesi tempo da dedicare a queste cose ne ho avuto poco e oggi mi sono proprio dedicato la giornata. Devo riuscire a ritagliarmi più tempo così perchè mi fa bene.

Continuo ad essere felice per due persone legate tra di loro. Ripenso al viso di una delle due nel ricevere una notizia importante e mi sento sereno. Lei di suo è bellissima e quando è felice e serena sprigiona una luce unica. Bello bello bello…

Mi sono preparato la cena, un minestrone. Avevo tempo quindi tutto fatto a mano… più tardi cenerò e poi, forse, guarderò un film… la mia televisione ultimamente lavora pochissimo.

Voi che fate questo we….

Un abbraccio a tutti….vi auguro serenità!

Annunci

22 ottobre ’19

Buongiorno, continuo il tema del tempo che ultimamente mi sta molto a cuore. Rifletto spesso sul tempo andato, sul tempo corrente e su quello che verrà, non è sempre un bel modo per essere sereni, anzi!

Il tempo è il bene più prezioso che abbiamo ed il problema è che ci rendiamo conto di sprecarlo solo quando ormai è andato. Non esiste un “senno del prima” che faccia avere una visione anticipatoria di come finirà il tempo che impiegheremo. Sarebbe bello? No, non credo. Sparirebbe tutta la parte emozionale, tutte le sensazioni e il bello dell’ignoto e di non sapere precisamente come andrà. Certo quando va male capiamo che quel tempo è stato bruciato. Siamo sicuri che sia buttato via? No anche qui credo di no. Sono lezioni che per quanto dure ci aiutano a costruire e ricalibrare il nostro atteggiamento verso il prossimo. Impariamo a non commettere sempre gli stessi errori e capiamo cosa vogliamo e cosa non vogliamo. Non è facile perchè spesso le lezioni sono piuttosto violente sul piano emotivo e lasciano cicatrici interne abbastanza pesanti, ma queste esperienze ci rendono quello che siamo.

Possiamo decidere a chi donare il nostro tempo, anzi DOBBIAMO decidere in modo preciso e mai scontato. Il nostro tempo è una parte di noi che non tornerà più indietro e chi non è in grado di capire ed apprezzare il valore di questo, beh credo non meriti tempo ulteriore.

Seneca ci aveva visto giusto. Il tempo è l’unica cosa che ci appartiene. Siamo noi piloti della nostra macchina del tempo. Siamo noi che decidiamo come e dove investirlo. Siamo noi che gli diamo più o meno valore. Il rischio è che se gettiamo il nostro tempo chi ci vede da fuori si sentirà autorizzato a non apprezzare il valore del tempo che gli dedichiamo. Sembra un gioco di parole ma non lo è.

Dove vogliamo andare? Con chi vogliamo condividere il nostro tempo? E soprattuto come possiamo smettere di perdere tempo?

Domande necessarie per meglio ottimizzare la nostra vita.

Io so con chi vorrei condividere il mio tempo, so bene anche dove vorrei andare e cosa vorrei realizzare…. Puntando a questo so anche come smettere di perdere tempo.

Buon tempo a voi amici! che ne pensate?