21 ottobre ’19

Cambio di rotta! È iniziata una nuova settimana e non si è chiusa come avrei voluto ma so bene come rientrare sulla strada corretta.

L’immagine parla chiaro, non possiamo costringere nessuno a ricambiare ciò che proviamo o desideriamo, possiamo però scegliere a chi smettere di dare ed è quello che ho cominciato a fare. La cosa triste? Che la lista di persone è molto lunga. Mi sono reso conto di quanta gente finta ed egoista ci sia attorno a me a cominciare dall’ambiente della mia passione fino a quello dei rapporti personali. Quindi taglio.

Ho sempre creduto nei rapporti tra le persone e mi sono sempre sforzato per trovare un punto di incontro, per capire sempre chi avevo davanti e per cercare una mediazione che, il più delle volte, portava a me degli svantaggi, ora non ho più intenzione di farlo.

Seleziono, valuto e il tempo lo do solo a chi merita. A cominciare da quelli che si fanno belli con la mia fatica, che davanti sono sempre amiconi e poi quando sono per fatti loro parlano in modo tutt’altro che positivo. Pensate che in un ambiente ristretto come quello della nostra passione le voci non arrivino? Credete davvero di essere così furbi? La realtà è che siete persone senza una vita privata soddisfacente e vi tocca parlare degli altri. La cosa bella è che io non ho bisogno di voi mentre voi avete bisogno di me…non fosse altro che siete talmente indietro con la conoscenza che avete bisogno per rubare.

Nei rapporti personali ho cominciato ad essere più arido, la donazione è una cosa che va meritata e mantenuta. Donare sempre fa perdere energie e questo non mi va più, mi servono tutte per realizzare i miei progetti ed i mei sogni. Ne ho molti e pian piano li realizzerò tutti.

Il we ha un momento che porto con me, perchè sono quei momenti che rigenerano e fanno capire che ci sono persone che anche nelle loro battaglie pesanti trovano il tempo per incontrarti. Il tempo, quel bene prezioso che non torna più indietro. Sabato poco prima di pranzo ho avuto la certezza che persone positive attorno a me ci sono e sono quelle a cui voglio dare il mio tempo!

Molti di voi leggendo queste righe penseranno che sia sempre il solito “sborone”, quello che sa tutto lui ecc ecc….la realtà è che con alcuni di voi è talmente facile emergere che non serve essere sboroni basta sapere le basi delle cose perchè siete talmente ignoranti da generare imbarazzo! Si è proprio così, non sono io ad essere bravo ma voi a non essere nemmeno prossimi alla sufficienza!

Quindi ho deciso di allontanarmi dalla negatività, dalla mediocrità, dal livello basso, dall’assenza di riconoscenza, dall’essere collezionisti di titoli senza avere esperienza, cultura e pensiero consapevole…. non mi troverete più, il mio tempo da oggi va a chi lo apprezza e lo merita davvero.

Un caro saluto agli amici veri….quelli che ci sono senza necessità di ottenere qualcosa.

18 ottobre ’19

Venerdì, finisce la settimana. Se facessi un bilancio di questi giorni, fino a ieri, non sarei contento. Non so cosa sia successo ieri ma il mio cervello ha fatto uno scatto. Sarà che sono stufo di atteggiamenti malati, del vittimismo cronico, della stronzaggine delle persone e della loro totale mancanza di responsabilità. Sono abbastanza stanco anche di chi pensa di poter prendere il mio tempo gratuitamente e gettarlo al cesso.

Mi sto ancora sforzando, ho deciso che è ora di darsi una mossa o molti dei miei sogni resteranno irrealizzati solo per colpa mia. Non do responsabilità a nessuno se non a me perchè ho permesso, io, ad alcune persone di fare quello che hanno fatto senza mettere un limite. Bene ora lo sbarramento c’è! No, non penso sia facile perchè devo comunque modificare alcune delle mie abitudini e sforzarmi a chiudere rapporti personali, cosa per me complicata perchè credo nei rapporti con le persone e credo nella possibilità di chiarirsi. Ma, come dicevo ieri, non tutti siamo fatti allo stesso modo e quindi posso solo fare in modo da non farmi condizionare da questo.

Questa notte riflettevo sulle occasioni mancate, sulle rinunce, sulla modifica di molte delle mie scelte per evitare di ferire il prossimo e a come, invece, le persone mettono sempre davanti loro stesse. È corretto ma dovrebbe comunque essere presa in considerazione la situazione in cui le proprie decisioni portino a far male al prossimo. Un po’ di egoismo ci vuole, troppo fa solo male. Ho condizionato molto della mia vita e la cosa buffa è che chi era dall’altra parte non lo ha capito, anzi ha letto le cose in modo distorto e negativo. Per quanto abbia provato a spiegare la scelta non sono stato nè ascoltato nè capito e questo punto non posso far altro che andare avanti.

No non mi sento cattivo, no non mi sento sbagliato, non più, no non accetto modalità negative, cattive e manipolatrici. No non ho più intenzione di urlare la verità. Sono stanco di chi non ascolta, di chi sparisce, di chi usa il ghosting come metodo per infastidire il prossimo perchè non ha i coglioni di affrontare e risolvere una situazione.

Valgo? Si molto, moltissimo. E non ho più tempo per pensare a chi non è disposto a capirmi e pensa a ferirmi perchè il mio tempo è per chi mi vuole davvero bene, per chi è aperto al confronto, per chi capisce il valore dei rapporti e per chi vuole il meglio e non si accontenta.

Buon weekend amici… vi auguro molta serenità!