19 settembre ’19

Eccoci qui, mi sembrava strano non succedesse e infatti dopo circa un mese taaaaac un tuo messaggio. Di quelli soliti, quelli che scrivi per sfogarti su di me di cose che, sinceramente, non mi riguardano. Un gancio per aver una risposta? Beh stai fresca, non l’avrai. Ti dirò però esattamente quello che è successo oggi quando l’ho letto: “ho sorriso!” Già ho sorriso perchè davvero mi rendo conto che sei una bambina viziata e mezza isterica. Una di quelle che devono per forza scaricare la responsabilità dei propri fallimenti verso gli altri. Ho sorriso perchè per me, in questi due anni, hai avuto solo ed esclusivamente parole di odio e io fesso continuavo a cercare del buono, non c’è perchè non ne hai. Però il cestino è chiuso e la tua monnezza la devi riversare altrove. Sai avrei voluto girare il messaggio a chi si occupa di quel di cui ti sei lamentata ma perchè infierire? Io non sono come te e non lo sarò mai. Non diventerò mai una persona cattiva e mai incolperò gli altri per i miei errori. So prendermi le mie responsabilità, io! Quindi non l’ho fatto perchè tanto sei già alla frutta così. Spari a zero ovunque, senza fermarti e riflettere che, a volte, basterebbe davvero poco e tutto potrebbe riequilibrarsi ma sei convinta di avere ragione e io, te la lascio. Non ho più tempo da perdere con chi non si mette mai in discussione, con chi è convinto di avere sempre ragione e con chi scappa dal confronto. Chi scappa è perchè non ha argomentazioni, sa di non poter reggere e in fondo sa bene di non essere dalla parte della ragione. Che poi chi se ne frega di aver ragione o torto. I rapporti sono molto più importanti della ragione e del torto e le persone intelligenti trovano sempre modo di risolvere i problemi. Ma serve la volontà, tu non ce l’hai. Sei sparita, hai insultato e offeso me ed altri, ti è stata data la possibilità di fare come volevi ma sei sparita pensando di essere chiamata a cose organizzate per fare la parte vip, ma non funziona così, se vuoi fare fai. Però si due cose sai farle bene: lamentarti e scaricare la responsabilità delle cose verso il prossimo. Pazienza io più e più volte ho cercato di confrontarmi in modo civile e, soprattutto, adulto con te ma con risultato pessimo. Ho capito che per confrontarsi tra adulti bisogna che le persone abbiamo l’intelligenza e la capacità di mettersi in discussione e, soprattuto, di capire che nella vita si può sbagliare. Sono un fesso ti ho pure chiesto come stavi, mi sono preoccupato della tua salute ricevendo sportellate sul muso, ho capito dopo che anche quel tuo dirmi le cose a metà era un modo solo per gettarmi addosso un peso. Sapevi bene che mi sarei preoccupato e l’hai fatto consapevole, ora ho capito e non attacca più nulla.

Fai come ti pare davvero io non ho più tempo, sono ormai troppo vecchio per discutere con chi non sa ascoltare, correggo con chi non vuole ascoltare. Fa come credi, pensala come vuoi, scarica la responsabilità dove cavolo ti pare, la tua rabbia pure. Pirla che non aspettano altro sono sicuro che nel nuovo ambiente che frequenti ne trovi senza problemi.

In bocca al lupo, hai buttato via l’occasione di essere felice, io per fortuna NO!

Annunci

Autore: il tuo inquisitore: il tempo

Sono consapevole che il tempo passa e spesso lo si perde. Sognatore a volte troppo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.