27 gennaio ’19

A volte basta una foto a riaprire la ferita che si sta rimarginando. La cosa positiva è che in questo momento godo dell’energia positiva che mi arriva dall’esterno e riesco a controllare anche l’emozioni negative. Ma ieri vedo quella foto, odio i social per questo, quella foto in cui sorridi in mezzo ad altri come se tutto il male non esistesse. Solo a me deve essere riservato lo spazio per ricevere la spazzatura che hai dentro per poi donare sorrisi, falsi, al resto del mondo. E non sono arrabbiato perchè sorridi, anzi se sei felice (anche se è una facciata fasulla come tutto il resto) per me va bene, ma odio essere preso in giro. Qualche giorno fa mi scrivevi di tuoi problemi che per essere risolti richiedono energie e tempo e poi vedo che hai il tempo per cose che di sicuro non risolveranno i tuoi problemi e te la ridi. Sai che c’è?! Io ribadisco che ci ho provato e ora non ne ho più e sono convinto che avrai trovato un altro fesso cui scaricare la tua negatività. Peggio per te perchè non troverai mai una persona che starà li a supportarti e sopportarti anche quando le auguri le peggio cose, morte compresa.

Ieri però dopo questa piccola parentesi di qualche minuto mi sono addormentato col sorriso. Ho letto la mail notturna di E. che mi legge e questo mi rende felice perchè ci sono ancora persone che vivono di emozioni, che credono nelle emozioni e nella sincerità delle emozioni. Avere la certezza che esiste ancora chi sa godere di un panorama, di una canzone, di un verso di una poesia è importante per me perchè mi fa capire che il mondo non si è raffreddato del tutto.

Ho pensato poi alla mia passeggiata, alla canzone di ieri sera cantata pensando chiaramente ad una persona, a come sto rivivendo e riscoprendo emozioni e sensazioni che pensavo di aver dimenticato. Che c’è chi ha provato a farmele cancellare o che ha provato a smontarle, criticarle o distruggerle. Sto facendo un esercizio per metabolizzare una serie di cose e sto rivivendo in modo oggettivo alcuni momenti della mia vita. La conclusione è che sono stato un fesso perchè erano chiari i segnali che la velocità in cui si correva fosse diversa. Io guardo avanti e accanto, e chi mi sta accanto desidero che faccia lo stesso…. invece io guardavo avanti e quando mi voltavo accanto non c’era nessuno, per trovare qualcuno dovevo voltarmi indietro. “Persone che vivono il riflesso sfuocato della vita di altri” l’ho già detto e lo sottoscrivo.

Ieri mi sono riscoperto bambino e sono felice di questo. L’energia dell’acqua che scorre, il cielo, i colori, il calore, i sorrisi, quel profumo inconfondibile e le risate! Avevo dimenticato quanto fosse bello ridere di gusto!!! Ho una fotografia indelebile nella mia mente e quando vedo una persona che è riuscita a mantenere la purezza che aveva da giovane beh sono felice.

Sinceramente penso che per stare bene non servano molte cose a volte un abbraccio dice molto di più di mille parole. Penso un sacco in questi giorni che se mi fossi accorto da subito di alcune dinamiche forse ora sarebbe diverso tutto. Credo che quando sono coinvolte 2 persone le azioni devono esserci da entrambe le parti oppure non ha senso. E tra i due quello che ha corso realmente in una direzione sono sempre stato solo io. Ho capito tardi che le accuse di essere egoista, egocentrico, stronzo, anaffettivo ecc. ecc. erano delle parole che tu dicevi a te stessa e pensala come ti pare ma se mai e poi mai avrai 20 secondi di lucidità e penserai a come stanno le cose e a come sono andate in modo oggettivo capirai che parlavi a te stessa e che io non posso essere responsabile delle tue NON decisioni. Ma non te ne faccio una colpa, lo dicevi tu no? “E’ andata così!” invece di rimboccarsi le maniche e capire come cambiare le cose andava bene subire le cose. E allora subisci la tua vita e lasciala andare così, la mia invece voglio provare far andare almeno come vorrei. Un tempo ti ho detto: “Io con te voglio riuscirci, non provarci!” ora dico “IO CON ME VOGLIO RIUSCIRCI!” questo mi permetterà di essere pronto se mai avrò accanto una persona pronta a guardare davanti a lei e accanto per RIUSCIRCI.

Sai che c’è… ieri sono stato proprio bene e non mi importa di nulla, il passato è una lezione e il mio sguardo è avanti perchè non è in direzione del passato che sto andando.

Penso ad una persona speciale che mi ha fatto capire che essere positivi aiuta a vedere il mondo in un modo diverso e a farsi percepire dal mondo in modo diverso. Se sei positivo e hai un approccio positivo le persone accanto a te lo percepiscono e stanno bene. Quindi grazie perchè ci sei da sempre… 26 anni non sono pochi e non sei mai cambiata e questo davvero mi scalda il cuore!

Non m’importa della luna
Non mi importa delle stelle
Tu per me sei luna e stelle
Tu per me sei sole e cielo
Tu per me sei tutto quanto
Tutto quanto voglio avere

Annunci

Autore: il tuo inquisitore: il tempo

Sono consapevole che il tempo passa e spesso lo si perde. Sognatore a volte troppo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.